giovedì 21 febbraio 2019

Recensione "Un trono per due regni" di Anna Melfi

Una storia che richiama una favola per bambini.
Un re, una regina ed una principessa sconosciuta.

*

UN TRONO PER DUE REGNI
di Anna Melfi
edito Brenner Editore


 
TITOLO: UN TRONO PER DUE REGNI
AUTORE: ANNA MELFI
EDITORE: BRENNER
PAGINE: 128
PREZZO: Cartaceo € 14


TRAMA 

In un mondo in cui non esiste più un equilibrio. le forze oscure spadroneggiano incontrollate.
I poteri dei quattro elementi, oramai affievoliti, aiutanto ben poco il popolo della luce, che fatica a sopravvivere.
Una speranza si accende quando, da un'insolita inconsapevole alleanza, si scopre il modo in cui ristabilire l'ordine delle cose.
L'affascinante giovane dagli occhi blu e la misteriosa ragazza dalla chioma color rame si ritrovano così insieme, a fronteggiare oscuri segreti del passato ed inaspettate scoperte che riserverà il futuro. 



RECENSIONE 

Una storia breve che, come anticipavo, richiama, seguendo la mia fantasia, una favola per bambini.

Abbiamo due regni in lotta.
IL REGNO DELLA LUCE ed IL REGNO DELLE OBRE.
Una battaglia che porterà ad un solo vincitore, o forse no.

Yann ed Aida.
Un incontro inaspettato, casuale, che porterà alla scoperta di segreti tenuti nascosti per troppo tempo.
Due vite legate da un filo invisibile.
Yann salva la vita ad Aida.
Aida si affida ad Yann per scoprire la verità sulla sua vita, sulle sue origini.

Una lotta contro il tempo.
Si scopriranno traditori, doppiogiochisti, nuove alleanze, vecchi dissaporti che arriveranno ad un'amara conclusione.

Non vorrei svelare troppo, trattandosi di un romanzo breve e molto concentrato.

L'ho trovata una lettura piacevole ma un poco scostante, nel senso che alternava picchi di intrighi e misteri con situazioni noiose e quasi scontate.

Il fianle mi ha colpita positivamente, essendo una "favola" non può che finire con ..e vissero felici e contenti...o forse no?

Buona Lettura :)




giovedì 14 febbraio 2019

Recensione "La ragazza nell'acqua" di Robert Bryndza

Sono nata per leggere thriller, punto.

*

LA RAGAZZA NELL'ACQUA
di Robert Bryndza
edito NewtonCompton Editore

 

TITOLO: LA RAGAZZA NELL'ACQUA
AUTORE: ROBERT BRYNDZA
EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORE
PREZZO: Cartaceo € 9 - Ebook € 2.99 

TRAMA

Il detective Erika Foster ha appena ricevuto una soffiata che le indica il luogo in cui è nascosta la prova per sventare un grosso traffico di droga. Seppure sospettosa, ordina la perquisizione di una cava in disuso alla periferia di Londra. Quello che non si aspetta è che, scavando nel fango, oltre alla droga venga ritrovato un piccolo scheletro, subito identificato. Si tratta di Jessica Collins, scomparsa ventisei anni prima all’età di soli sette anni. Il caso fece un grandissimo scalpore e il mistero dietro la scomparsa di Jessica non venne mai risolto. Cominciando a indagare grazie alle nuove prove, Erika si addentra in un caso difficilissimo, in un costante alternarsi di passato e presente. Dovrà fare i conti con i segreti della famiglia Collins, i rimorsi del detective divorato dal senso di colpa per non aver mai ritrovato Jessica, e un altro omicidio avvenuto vicino alla cava. Chi conosce la verità? E perché qualcuno non vuole che il caso venga finalmente chiuso?




*

RECENSIONE 

Per chi non lo sapesse, sono una fan dei thriller targati Newton Compton.
Difficilmente mi deludono, difatti non è questo il caso.

I resti di una bambina trovati sul fondale di una cava, a seguito di un'operazione antidroga condotta dalla Detective Erika Foster.

Una famiglia che, a seguito della scomparsa della bambina, avvenuta nel lontano 1990, è andata piano piano a sgretolarsi.

Segreti inconfessabili che aprono il vaso di pandora, tenuto sigillato per ventisei lunghi anni.

Una storia intrigante, poco, se non per nulla, scontata.

Io, come mio solito, non avevo capito una mazza.

Che, a dirla tutta, è un bene perchè mi sono goduta il libro a 360 gradi.

Siamo sempre alle solite, quello che sembra non è.
Ed è proprio questo che rende il libro curioso, misterioso ed (termine appena inventato dalla sottoscritta) "intripposo" :)

Non è solo la famiglia a nascondere un segreto, o forse più.
Anche la squadra investigativa non scherza a riguardo.
La determinazione di Erika nella risoluzione del caso viene messa a dura prova da una spia che anticipa le sue mosse, dalla corruzzione che si annida tra gli uffici, dalla famiglia stessa di Jessica Collins.

Jessica che, per tutti questi anni, è sempre stata a due passi da casa.
Jessica che si è sempre fidata di chi le ha negato la possibilità di crescere e diventare una splendida donna.
Jessica che, dopo una vita di dolore, potrà finalmente riposare in pace.

*

lunedì 28 gennaio 2019

Recensione "La vita inizia quando trovi il libro giusto" di Ali Berg e Michelle Kalus

Ho comprato questo libro perchè la trama e la storia sembravano cucite sulla mia persona.
L'Amore per i libri è il protagonista indiscusso dell'oramai famoso #IlLibroGiusto, pubblicizzato, a mio avviso, forse troppo.
Ed è questo troppo che ha alzato e smontato, allo stesso tempo, le mie aspettative.

La prima recensione negativa dell'anno è dedicata, con mio rammarico, a

LA VITA INIZIA QUANDO TROVI IL LIBRO GIUSTO
di Ali Berg e Michelle Kalus
edito Garzanti 


TITOLO: LA VITA INIZIA QUANDO TROVI IL LIBRO GIUSTO
AUTORE: ALI BERG E MICHELLE KALUS
EDITORE: GARZANTI
PAGINE: 310
PREZZO: Cartaceo € 17.90 - Ebook € 9.99
TRAMA

Frankie ha sempre cercato le risposte nei libri. Al perché la sua carriera non sia decollata, al perché sia così difficile andare d’accordo con sua madre o, a ventotto anni, non abbia ancora vissuto la sua grande storia d’amore. Leggere le pagine di Jane Austen, Francis Scott Fitzgerald e John Steinbeck l’ha sempre aiutata. Ma, al di fuori delle amicizie letterarie, Frankie si sente spesso sola. La sua vita, ora, sta per cambiare. Il suo piano non può fallire. I libri non possono tradirla. Per giorni ha lasciato una copia dei suoi romanzi preferiti sui mezzi pubblici che prende per andare al lavoro, scrivendo all’interno il suo indirizzo e-mail. Perché per una grande lettrice come lei non c’è modo migliore di fare nuove conoscenze, o addirittura di trovare l’anima gemella, se non grazie a un libro. Ne è sicura. Quando le risposte cominciano ad arrivare, Frankie colleziona appuntamenti su appuntamenti. E, purtroppo, delusione su delusione. Perché, di fronte a lei, si presentano le persone più strambe che abbia mai conosciuto e nessuna sembra quella giusta. Tra di loro non c’è l’ombra né di un amico né tantomeno di un fidanzato. Fino a quando non incontra Sunny, un uomo che sembra uscito da uno dei suoi romanzi preferiti. Ma ha un difetto terribile: gusti letterari opposti ai suoi. Una cosa su cui Frankie non può proprio passare sopra. L’uomo giusto deve leggere i libri giusti. Frankie si trova a un bivio. Per vivere una favola d’amore deve accettare Sunny con i suoi pregi e i suoi difetti. Accettare che l’uomo accanto a lei possa amare autori che lei non ha mai letto. Perché una nuova vita inizia quando trovi l’amore. Ma anche quando trovi una storia da leggere, che apre orizzonti inaspettati e fa scoprire nuovi protagonisti da incontrare.

*

RECENSIONE

 L'hanno definito un "caso editoriale", per me è semplicemente un romanzo anonimo, banale, scontato e senza pathos.

Un vero peccato.

La copertina è stupenda, mi ha catturata dal primo istante.
Contornata da libri colorati, un titolo che lascia spazio all'immaginazione di ogni buon lettore.
Si parla di libri, il mio argomento preferito, il mio stile di vita.

Ma, a volte, l'apparenza inganna.

Pochi pregi, moltissimi difetti.

L'unica nota positiva, a mio avviso, è stata l'idea della protagonista di lasciare sui mezzi pubblici i suoi libri preferiti, in maggioranza classici, con una dedica.
Il suo scopo era trovare l'amore, attraverso le storie dei suoi personaggi del cuore, con la speranza che il libro venisse trovato ed apprezzato dal fortunato di turno.

La mia lettura è andata avanti per inerzia, ho trovato la storia noiosa.

Tanti titoli di libri, uno dei quali è in assoluto "L'ombra del vento" di Zafon, molte citazioni..ma poi?

Una storia d'amore senza sapore, insipida che non mi ha fatto battere il cuore ma sospirare dalla noia.

Chi conosce il mio Blog sa che non regalo complimenti, odio i falsi buonismi e le false lodi ad una storia che mi ha stancata mentalmente.

Le mie recensioni sono vere e sincere e questa volta il mio è un NO, definitivo.

Lo dico con dispiacere perchè ero, relamente, partita con il piede giusto ma sono stata costretta ad inserire la retromarcia.

Sono del parere che si sia fatta troppa pubblicità e questo ci ha fregato, me in primis.

Aspetto i vostri pareri, sono curiosa!

*