martedì 19 giugno 2018

Recensione "13 Anni Dopo" di Kerry Wilkinson

Sparire.
Tornare.
Ma nulla è più come prima.

*

13 ANNI DOPO
di Kerry Wilkinson
edito Newton Compton Editori


TITOLO: 13 ANNI DOPO
AUTORE: KERRY WILKINSON
EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI
PREZZO: Cartaceo € 9.90 - Ebook € 2.99
TRAMA

 Una ragazza fa la sua comparsa in una cittadina inglese dicendo di essere Olivia Adams, la bambina svanita nel nulla tredici anni prima. Quando Olivia Adams, a soli sei anni, scomparve dal giardino di casa, la piccola comunità di Stoneridge venne presa dallo sgomento. Come poteva una bambina sparire semplicemente nel nulla? Tredici anni dopo, Olivia è tornata. Si è presentata al bar di sua madre, Sarah, che non ha avuto nemmeno un momento di esitazione nel riconoscere la figlia scomparsa che non ha mai smesso di cercare. La ragazza sostiene di essere stata rapita, ma dice anche che solo di recente i ricordi del passato hanno cominciato a riaffiorare. Alcuni punti del suo racconto, però, rimangono oscuri: dove e come ha vissuto per tutti quegli anni? E che cosa è accaduto esattamente in quel lontano pomeriggio assolato? Eppure c’è qualcuno che non è felice della ricomparsa di Olivia. Perché quando il passato ritorna ci sono segreti che rischiano di essere svelati, dopo essere stati sepolti per molti anni.


*

RECENSIONE

Quando leggi un thriller, se ben scritto, devi arrivare all'ultima riga dell'ultima pagina con la bocca aperta.
Deve esserci stupore ed incredulità.

Così è stato.

Olivia torna a casa dopo 13 lunghi anni di assenza.
Scomparsa quando aveva poco più di sei anni, riappare davanti alla madre dal nulla.

Nel piccolo paese gira voce che la ragazza sia una truffatrice, alla ricerca di denaro.
Ma non tutti la pensano in questo modo, perchè gli occhi non tradiscono.

Sarà vero?
Sarà falso?

Il bello del libro è proprio questo dilemma.
Olivia è veramente chi dice di essere?
Cosa nasconde?
La versione che racconta alla madre, sarà quella reale?

Un thriller mozzafiato.
Segreti, bugie, omicidi, tradimenti e delusioni.
L'inaspettato è assolutamente meglio del previsto.

Davvero un ottimo libro, ve lo consiglio!!

Voto 8!!!

*

 

domenica 3 giugno 2018

Recensione "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" di Salvatore Basile

Poi ci sono quelle storie nelle quali ti perdi.
Storie che leggi e non vorresti che finissero mai.


LA LEGGENDA DEL RAGAZZO CHE CREDEVA NEL MARE
di Salvatore Basile
edito Garzanti 

TITOLO: LA LEGGENDA DEL RAGAZZO CHE CREDEVA NEL MARE
AUTORE: SALVATORE BASILE
EDITORE: GARZANTI
PREZZO: Cartaceo € 17.60 - Ebook € 6.99

TRAMA

Quando si tuffa Marco si sente libero. Solo allora riesce a dimenticare gli anni trascorsi tra una famiglia affidataria e l'altra. Solo allora riesce a non pensare ai suoi genitori di cui non sa nulla, non fosse che per quella voglia a forma di stella marina che forse ha ereditato da loro. Ma ora Marco ha paura del mare. Dopo un tuffo da una scogliera si è ferito a una spalla e vede il suo sogno svanire. Perché ora non riesce più a fidarsi di quella distesa azzurra. Perché anche il mare lo ha tradito, come hanno sempre fatto tutti nella sua vita. Eppure c'è qualcuno pronto a dimostrargli che la rabbia e la rassegnazione non sono sentimenti giusti per un ragazzo. È Lara, la sua fisioterapista, che si affeziona a lui come nessuno ha mai fatto. Lara è la prima che lo ascolta senza giudicarlo. Per questo Marco accetta di andare con lei nel paesino dove è nata per guarire grazie al calore della sabbia e alla luce del sole. Un piccolo paesino sdraiato sulla costa dove si vive ancora seguendo il ritmo dettato dalla pesca per le vie che profumano di salsedine. Quello che Marco non sa è il vero motivo per cui Lara lo ha portato proprio lì. Perché ci sono segreti che non possono più essere nascosti. Perché per non temere più il mare deve scoprire chi è veramente. Solo allora potrà sporgersi da uno scoglio senza tremare, perché forse a tremare sarà solo il suo cuore, pronto davvero a volare.
*

RECENSIONE

Nel momento in cui termini un libro ed il tuo cuore rimane come sospeso.

Questa è la sensazione che ho provato, pochi minuti fa, dopo aver letto l'ultima pagina di questo romanzo.

Mi trovo in un limbo, ancora immersa nella storia che mi ha stupita, emozionata ed incantata.

Si raccontano le origini.
Si raccontano i legami che, pur sconosciuti, sono uniti da un abbraccio invisibile.

Mi sento di ringraziare Salvatore Basile per le sue parole.
Ha rapito il mio cuore, narrando l'Amore viscerale di un padre ed un figlio.

Riscoprire un senso di appartenenza che pareva lontano ed inverosimile.
Riscoprirsi  Padre.
Riscoprirsi Figlio.
Riscoprire un legame che è sempre esistito e non vedeva l'ora di venire alla luce.

Il mare è testimone di questo Amore ritrovato.

Sono triste perchè ho dovuto dire addio a persone stupende.
Sono, però, felice perchè mi hanno fatto sognare ed emozionare.

Un libro che merita di essere letto, assolutamente.

VOTO 10!!!

*




mercoledì 30 maggio 2018

Recensione "Al mattino stringi forte i desideri" di Natascha Lusenti

Una ragazza priva di senso d'orientamento nella vita.
Due gatti.
Un palazzo dai contorni verde chiaro.
Un condominio diviso a metà, poco unico e molto scostante.
Il potere immenso delle parole.

Sto per raccontarvi la storia di Emilia, protagonista di

AL MATTINO STRINGI FORTE I DESIDERI
romanzo d'esordio di Natascha Lusenti
edito Garzanti 


TITOLO: AL MATTINO STRINGI FORTE I DESIDERI
AUTORE: NATASCHA LUSENTI
EDITORE: GARZANTI
PREZZO: Cartaceo € 17.60 - Ebook € 9.99
 TRAMA

Emilia è ferma davanti al grande palazzo. Con lei ha solo poche valigie e i suoi due adorati gatti. Dopo aver smarrito le redini della propria vita, è lì per ricominciare: una nuova casa e nuovi inquilini da conoscere. Ma l’accoglienza che riceve non è quella che si aspettava. Emilia è stanca di saluti frettolosi e frasi di circostanza, e decide che l’unico modo per cambiare la situazione è suscitare la curiosità di chi passa ogni giorno davanti alla bacheca del condominio. Proprio lì Emilia appende mattina dopo mattina un foglio con poche righe in cui racconta sensazioni, ricordi, speranze. Senza rivelare la propria identità. Forse scrive per far sentire la sua voce in qualche modo. O forse per donare un po’ di gioia a chi rincorre la vita senza più soffermarsi sulle cose semplici. Ci deve essere qualcuno che come lei ama il colore giallo, ricorda la bicicletta su cui da bambino gli sembrava di volare o ha timore di ciò che ha perso e che non trova più. Ma così non è. Fino al giorno in cui, accanto al suo messaggio, trova una figurina da bambini. Non ha idea di chi possa essere stato, ma tutti gli indizi portano a quel bambino con la maglietta di Star Wars e un libro aperto sempre in mano. Emilia sente che sarà lui il suo primo amico nel palazzo e che poi, piano piano, riuscirà ad avvicinarsi a tutti gli altri inquilini. Anche se non è facile insegnare di nuovo al cuore a fidarsi dopo che è stato illuso tante volte. Anche se non è facile esprimere i propri desideri per condividerli con gli altri. Emilia scopre che bisogna tenerli stretti per non farli volare via.

*

RECENSIONE

Questa mattina mi sono svegliata ed ho sorriso.

Ho sorriso perchè non potevo iniziare la giornata in maniera migliore, ovvero finendo un romanzo bello, tenero, dolce ed, a tratti, coccoloso.

La storia di Emilia è ambientata in un condominio ed i protagonisti sono persone totalmente diverse  tra loro.

Emilia è tornata nella sua città natale dopo moltissimi anni passati a scappare dalla sua triste realtà: la perdita dell'amato papà e la depressione della madre che, dopo aver perso il marito, ha deciso di vivere nel buio più totale.

Emilia, al contrario, ha bisogno della luce, dei colori, dell'arcobaleno intero.

E' un romanzo incentrato, a mio avviso, sulla forza delle parole.

Emilia decide di farsi conoscere dai condomini tramite delle lettere affisse nella bacheca comune, ovvero dando voce ai suoi pensieri.

Ogni lettera inizia cosi "Questa mattina mi sono svegliata..".

Il primo, piccolo e dolcissimo, condomino che si accorge di queste lettere, che, alla fine, altro non sono se non richieste d'affetto e d'amicizia, è un bambino che , nel corso della storia, diventerà il più grande amico ed alleato di Emilia.

 Non posso e non voglio svelarvi altro, perchè questo libro è talmente bello ed unico nel suo genere che merita di essere letto, amato e condiviso.

Credo di assomigliare un pochino ad Emilia, amo scrivere come lei e sono brava a riportare i miei pensieri e le mie emozioni nero su bianco.
Voi non potete neanche immanginare quanto siano potenti le parole.
Se scritte con sincerità ed amore fanno, quasi, paura.

Le parole uniscono, separano, fanno ragionare.

Non bisogna farsi rapire dal silenzio.
Dobbiamo esprimere ciò che il nostro cuore e la nostra testa urlano dentro di noi.

Lasciamo spazio ai sentimenti.

Che dire, ho amato questo romanzo ed ho amato da morire le storie dei condomini.

Mi sono affezionata ad Emilia, al suo buon cuore.

AL MATTINO STRINGI FORTE I DESIDERI ci insegna ad amare e farsi amare un poco di più.

Brava Natascha, continua così!!

VOTO 10!!! 

*