martedì 13 dicembre 2016

Blog Tour - IL RITUALE DEL MALE di Jean Christophe Grangé

Buongiorno Lettori!

Siamo giunti alla quindicesima tappa del Blog Tour, organizzato da Garzanti, dedicato all'ultimo romanzo di Jean Christophe Grangé

IL RITUALE DEL MALE
 
TITOLO: IL RITUALE DEL MALE
AUTORE: JEAN CHRISTOPHE GRANGE'
EDITORE: GARZANTI
PREZZO: Cartaceo € 19 .90 - Ebook € 11.99 
     

TRAMA

L’aria è malvagia sull'isola di Sirling, al largo della costa bretone. Un’aria salmastra, appiccicosa, in cui l’odore del mare si mescola alle immagini di un macabro rituale, al ricordo di un uomo, uno spietato serial killer dalla firma inconfondibile. L’Uomo Chiodo, però, ha smesso di colpire da più di quarant'anni. Nel 1971. A Lontano, nel cuore del Congo. Ma i segni di quei terribili omicidi emergono ora dal limbo del tempo in una base militare di fulgida tradizione. Il corpo di un giovane cadetto, dilaniato da un’esplosione, viene ritrovato all'interno di un bunker. I rilievi del medico legale non lasciano dubbi: il corpo è stato trafitto da centinaia di chiodi arrugginiti, gli organi asportati, gli arti orrendamente mutilati. A occuparsi del caso, stranamente, non è la polizia militare, ma la prestigiosa squadra Omicidi di Parigi, guidata dal comandante Erwan Morvan. Erwan è figlio di quel Grégoire Morvan che, proprio a Lontano, aveva messo fine alla scia di sangue dell’Uomo Chiodo, quello che sulle risorse minerarie del Congo ha costruito la propria fortuna e che ora, da una posizione defilata, comanda le leve della polizia francese. E mentre le vittime si moltiplicano e gli indizi si fanno via via più evanescenti, il fantasma dell’Uomo Chiodo torna a braccare i Morvan e a scuotere dalle fondamenta il buon nome di una famiglia in apparenza inattaccabile. Ben presto l’indagine costringe Erwan sulle tracce delle più oscure gesta di suo padre in Africa, trasformandosi in una sfida che oltrepassa le leggi dello spazio e del tempo, in cui nessuno è senza colpa e nessuno conosce la verità. Una corsa sfrenata per salvare chi ama, che condurrà Erwan lontano dalla Francia, nel cuore del Congo oscuro e sanguinoso che ha tenuto a battesimo la sua stessa esistenza.  

*

 RECENSIONE

La copertina di questo romanzo mi ha intrigato, incuriosito, scomvolto.

La trama mi ha catturato sin dalle prime righe.

Però..
Non è tutto oro quello che luccica.

Non mi hanno spaventato le settecento e passa pagine, da buona lettrice ho un ottimo ritmo di lettura.

Mi ha annoiato la storia, i personaggi, i salti temporali e l'ambientazione.

Purtroppo quando un libro non mi rapisce dalle prime pagine, difficilmente mi fa arrivare all'ultima pagina felice e soddisfatta all'ultima pagine.

Sono abituata ad altri thriller, ad altri gialli.

Sicuramente non verrò capita e compresa, ma sono sincera.
Non è nella mia indole mentire, scrivere recensioni positive solo per fare "bella figura".
Essere una BookBlogger comporta trasparenza.

Chi segue il mio Blog saprà che le mie recensioni non seguono un tragitto ben preciso.
Tendo a dar voce alle mie emozioni, a ciò che realmente il libro mi ha trasmetto.

In questo caso, mi ha lasciato l'amaro in bocca.
Succede molto raramente che un libro rimanga sul comodino per giorni, senza che io non ne legga neanche una pagina.

Con molto dispiacere dico No.
Non regalerei IL RITUALE DEL MALE. 

*


Vi invito a seguire tutte le tappe del Blog Tour e di leggere cosa ne pensano le mie colleghe BookBlogger!

 

Nessun commento:

Posta un commento